Iperuricosuria nel bulldog francese: sintomi e cause

L’iperuricosuria nel Bulldog Francese è una patologia ereditaria del sistema urinario che colpisce diverse razze canine inclusi i bulldog francesi.

Si tratta di una patologia genetica autosomica recessiva ereditata direttamente dai genitori se sono portatori o affetti e viene spesso denominata come calcolosi delle vie urinarie.

Informazioni sul gene della mutazione

La mutazione del gene  SLC2A9 associato all’iperuricosuria è stata identificata nel bulldog francese, sebbene la sua frequenza complessiva in questa razza sia sconosciuta.

Il gene SLC2A9 codifica per una proteina che consente ai reni di trasportare l’acido urico dall’urina.

I cani con mutazioni in entrambe le copie del gene SLC2A9 sono predisposti per avere livelli elevati di acido urico nelle urine, da cui il nome iperuricosuria. L’acido urico può formare cristalli e / o pietre (uroliti) nel tratto urinario.

I bulldog francesi con iperuricosuria presentano più comunemente sintomi di infiammazione ricorrente del tratto urinario, che includono minzione frequente, sangue nelle urine e sforzandosi di urinare. Possono anche avere perdita di appetito, letargia, debolezza, vomito e dolore.

I calcoli urinari nella vescica possono causare infezioni del tratto urinario o, più seriamente, blocco dell’uretra.

Possono essere colpiti sia i cani maschi che le femmine, ma l’ostruzione del flusso di urina è più comune nei maschi a causa delle differenze nell’anatomia.

Sebbene una radiografia possa essere utilizzata per escludere altri tipi di calcoli, in genere la calcolosi da urati (HUU) non può essere diagnosticata utilizzando i raggi X ma devono essere valutati mediante ultrasuoni.

Non tutti i soggetti con mutazioni in entrambe le copie del gene SLC2A9 presenteranno sintomi di malattia, sebbene abbiano un aumento dell’escrezione di acido urico nelle urine.

Bulldog francese e test genetici

I test genetici del gene SLC2A9 nei bulldog francesi determineranno in modo affidabile se un cane è portatore genetico  di iperuricosuria.

L’iperuricosuria è ereditata in modo autosomico recessivo nei cani, il che significa che devono sviluppare due copie del gene mutato (uno da ciascun genitore) per sviluppare la malattia.

In generale, i soggetti portatori non hanno caratteristiche della malattia ma quando vengono accoppiati con un altro portatore della stessa mutazione, esiste il rischio di avere i cuccioli colpiti.

Ogni cucciolo nato da questo accoppiamento ha una probabilità del 25% di ereditare la malattia e una probabilità del 50% di ereditare una copia ed essere portatore della mutazione del gene SLC2A9.

Test genetici affidabili sono importanti per determinare le selezione dei cuccioli in allevamento. Poiché non tutti i soggetti affetti presenteranno segni clinici associati a iperuricosuria nei bulldog francesi, i test genetici devono essere eseguiti prima della riproduzione.

Al fine di eliminare questa mutazione dalle linee riproduttive ed evitare il potenziale di produzione di cuccioli colpiti, si sconsiglia l’allevamento di portatori noti tra loro.

I bulldog francesi che non sono portatori della mutazione non hanno un rischio maggiore di avere cuccioli colpiti.

Potrebbero esserci altre cause di questa condizione nei bulldog francesi e un risultato normale non esclude una diversa mutazione in questo gene o in qualsiasi altro gene che possa provocare una malattia o un tratto genetico simile.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =