Osso di pelle di bufalo: perché non usarlo

osso pelle bufalo pericoloso

Ho sempre sconsigliato a tutti, soprattutto ai nostri clienti un tipo specifico di snack per cani: l’osso di pelle bufalo, un prodotto assolutamente da evitare per come viene realizzato.

Questo snack è molto comune e piace ai cani perché possono masticarlo a lungo e spesso viene utilizzato per la pulizia dei denti e per tenere occupato il cane.

Tuttavia, l’osso di pelle di bufalo per cani è estremamente pericoloso e tossico. È importante sapere che per diventare tale, l’osso deve essere sottoposto a una serie di processi industriali dannosi per la salute.

I rivenditori spesso fanno credere ai consumatori che si tratti di un pezzo di carne essiccata, un sottoprodotto dell’industria bovina: in realtà, l’osso di bufalo per cani è un derivato dell’industria del pellame, la stessa che produce pelli per abbigliamento, borse, divani, e così via.

Per produrre questi ossi per cani, viene utilizzata la parte interna della pelle dei bovini. Inizialmente, le pelli vengono inviate alle concerie per essere sottoposte a un trattamento chimico al fine di prevenirne il deterioramento e la putrefazione.

Successivamente, vengono trattate con una soluzione di cenere o con una ricetta contenente sodio solfuro calcinato, una sostanza altamente tossica, che serve a eliminare i peli e il grasso presenti sulla pelle.

Le pelli vengono ulteriormente trattate con sostanze chimiche per renderle più morbide e facilitare l’arrotolamento.

La parte esterna della pelle viene utilizzata per la produzione di abbigliamento, scarpe, divani, borse, mentre la parte interna viene utilizzata per produrre, oltre agli ossi per cani, anche cosmetici, colla e gelatina.

Dopo aver separato le due parti, la parte interna viene sottoposta a un trattamento con perossido di idrogeno e/o candeggina per eliminare l’odore della pelle.

Successivamente, il prodotto viene affumicato, colorato e addizionato con additivi artificiali per conferirgli sapore.

Alcuni tipi di ossi vengono persino verniciati con ossido di titanio per renderli più bianchi, ma sono proprio questi i più pericolosi e i più venduti.

Una volta pronti, gli ossi vengono conservati grazie all’applicazione di prodotti chimici tossici che ne preservano l’integrità. Vengono anche arrotolati e fissati con colla per ottenere le varie forme di osso, corda arrotolata o sigaro.

Questo rende gli ossi estremamente duraturi, anche se il cane mastica solo un pezzetto e lo posa, non subirà alcun deterioramento organico.

Le pelli grezze utilizzate per la produzione di questi ossi contengono piombo, arsenico, mercurio, sali di cromo, formaldeide e altre sostanze chimiche tossiche. Queste sostanze contribuiscono a mantenere gli ossi inalterati nel tempo.

Quindi, qualsiasi colla venga utilizzata nel processo troverà aderenza: la colla viene spalmata sul foglio che viene poi arrotolato per assumere la forma di osso o corda.

Sono state condotte analisi su alcuni prodotti presenti negli ossi di bufalo per cani, le quali hanno rivelato la presenza di sostanze cancerogene con effetti letali in alte dosi.

Un’indagine condotta da Humane Society International ha scoperto che in Thailandia le pelli di cani vengono macellate e mescolate ad altre pelli per produrre giocattoli di masticazione per cani, che vengono poi esportati e venduti in tutto il mondo.

Inoltre, è importante considerare che se un cane ingerisce grandi pezzi di pelle grezza, questi possono rimanere bloccati nell’esofago o in altre parti del tratto digerente, rendendo talvolta necessario un intervento chirurgico per rimuoverli dallo stomaco o dall’intestino.

Se il problema non viene risolto tempestivamente, potrebbe portare alla morte del cane.

Quando il cane inizia a masticare l’osso, questo è molto duro, ma con il tempo diventa sempre più morbido e alla fine, il cane potrebbe staccare un pezzetto dall’estremità e la consistenza diventa simile a quella di una caramella gommosa o di una gomma da masticare.

Da quel momento, il cane potrebbe diventare quasi dipendente dalla masticazione e non riuscire a smettere.

È importante diffondere queste informazioni su quali tipi di prodotti per cani si trovano sugli scaffali dei negozi per animali.

Se le persone fossero consapevoli delle verità riguardo a una corretta alimentazione naturale del cane, farebbero sicuramente scelte più consapevoli e sicure.